Argomento:

SI COSTITUSCE IL COMITATO PROVINCIALE

SABATO 20 NOVEMBRE 2010 PRESSO L'ASSOCIAZIONE "VIVERE DENTRO" Via Cosimo Nuzzolo, 13 - BENEVENTO - DIBATTITO PUBBLICO per la costituzione di un Comitato Provinciale di difesa della Sanità Pubblica

Benevento -

I recenti provvedimenti in materia di Sanità varati dall’ Amministrazione Regionale della Campania (ticket sulle prestazioni, aumento del 100% del Codice Bianco in caso di ricorso al Pronto Soccorso, chiusure di molti Ospedali, taglio di servizi essenziali, soppressione di 2400 posti letto) previsti dal Decreto n. 49 del 27 settembre 2010, stanno provocando un’autentica devastazione del Servizio Sanitario Pubblico perchè :

                SONO TAGLI INDISCRIMINATI

 

TAGLI CHE NON INTACCANO GLI SPRECHI, NE’ GLI INTERESSI DEI PRIVATI che, al contrario, sono favoriti DALLO SMANTELLAMENTO DELLA SANITA’ PUBBLICA.

Un esempio? Sopprimere 2400 posti letto non basta a far svanire nel nulla i 2400 utenti che li occupavano i quali, forzosamente, dovranno cercare ricovero in strutture private più o meno convenzionate in Campania o nel resto d’Italia.

Il tutto senza nessun aumento del controllo democratico della spesa e della qualità del servizio da parte dei cittadini che,  inermi e passivi, dovrebbero mettere mano alla tasca e, “senza disturbare il manovratore”, accettare un “piano di risanamento” realizzato dagli stessi burocrati e politici che hanno portato al  disastro della sanità pubblica campana.        

Ecco perché l’USB - Unione Sindacale di Base si è fatta promotrice di un’iniziativa a livello regionale che, attraverso la creazione di comitati provinciali – già sorti a Napoli, Avellino e Salerno - mira a raccogliere 100.000 FIRME per una petizione popolare IN DIFESA DELLA SANITA’ PUBBLICA IN CAMPANIA i cui obiettivi e modalità verranno discussi in occasione dell’incontro di domani, sabato 20 novembre, promosso dalla USB - Unione Sindacale di Base – Federazione di Benevento per la creazione del COMITATO PROVINCIALE DI BENEVENTO.

All’incontro per la creazione del COMITATO sono invitati a  partecipare lavoratori, disoccupati, precari, pensionati,  organizzazioni sindacali,  forze sociali e politiche, realtà associative,  movimenti e tutti coloro che operano sul territorio e nel sociale  che condividono l’esigenza di una forte mobilitazione per la difesa e la garanzia del diritto alla salute di tutti.


Hanno già dato la loro adesione alla creazione del Comitato le associazioni:

LA RETE SOCIALE - VIVERE DENTRO - LA CLESSIDRA - E’ PIÙ BELLO INSIEME

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni