NON CONSENTIAMO CHE IL NEMICO MARCI ALLA NOSTRA TESTA

NO ALLA STRANA/SANTA ALLEANZA

Roma -

MERCOLEDI 10 AGOSTO, ORE 16,30, PRESIDIO A PALAZZO CHIGI DURANTE L’INCONTRO TRA GOVERNO E PARTI SOCIALI

 

Noi non ci facciamo rappresentare dai banchieri e dai padroni. Non accettiamo che siano proprio coloro che la crisi l’hanno provocata a discutere del nostro futuro e a decidere come affrontare  la crisi; per questo abbiamo dato appuntamento a tutte e a tutti mercoledì sotto Palazzo Chigi per contestare l’incontro tra Sacconi e la “strana/santa alleanza” fatta da Banchieri, padroni e sindacati complici”.

Pierpaolo Leonardi dell’Esecutivo nazionale USB attacca duramente il Governo e le parti sociali: “la crisi è il prodotto della finanziarizzazione dell’economia che in questi ultimi venti anni ha permesso enormi profitti alle banche e agli speculatori finanziari che per di più sono stati strasovvenzionati dallo Stato che è intervenuto con valanghe di milioni di euro a ripianare i loro deficit aumentando così il debito pubblico che oggi vogliono far pagare ai lavoratori e alle famiglie. L’anticipo della manovra al 2012 produrrà inevitabilmente una catastrofe per i lavoratori che si troveranno a dover pagare ancora di più per restituire gli enormi interessi sui prestiti che la BCE si appresta a fare in cambio dell’anticipazione della manovra”.

NON ACCETTEREMO ALCUN SACRIFICIO PER SALVARE BANCHE E PADRONI  COME CHIEDE L’EUROPA: 

PRIME PROPOSTE PER AFFRONTARE LA CRISI

LOTTA SENZA QUARTIERE ALL’EVASIONE/ELUSIONE FISCALE E CONTRIBUTIVA;

BLOCCO DELLE SPESE MILITARI E RIENTRO DI TUTTE LE MISSIONI MILITARI ALL’ESTERO;

CANCELLAZIONE DEL DEBITO;

PATRIMONIALE E FORTE TASSAZIONE DELLE RENDITE E DELLE TRANSAZIONI FINANZIARIE;

MODIFICA DELLA NORMATIVA FISCALE A SOSTEGNO DEL LAVORO DIPENDENTE E DEI REDDITI;

NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE E DELLE GRANDI IMPRESE STRATEGICHE;

RICOSTRUZIONE DI UNO STRUMENTO STATALE CAPACE DI RILANCIARE E FINANZIARE LA PRODUZIONE E I SERVIZI;

NESSUNA COSTITUZIONALIZZAZIONE DEL PAREGGIO DI BILANCIO E DEL LIBERO MERCATO;

RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO A PARITA’ DI SALARIO;

SBLOCCO DI TUTTI I CONTRATTI E ISTITUZIONE DEL REDDITO SOCIALE PER PRECARI E DISOCCUPATI;

LEGGE DEMOCRATICA E PLURALISTA SULLA RAPPRESENTANZA E LA DEMOCRAZIA NEI LUOGHI DI LAVORO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni