Argomento:

MARTEDI 15 FEBBRAIO SCIOPERO DEI LAVORATORI exLSU/ATA

PER DIRE UN FORTE NO AI TAGLI E ALLE ESTERNALIZZAZIONI; PER L'INTERNALIZZAZIONE E L'ASSUNZIONE NEI RUOLI MIUR QUALE PERSONALE ATA

Benevento -

Come avevamo evidenziato con nostri precedenti  comunicati nella giornata di VENERDI’ 4 febbraio u.s. è stata diramato a tutti gli USR ed a TUTTE le Istituzioni scolastiche Statali la DIRETTIVA  n. 103 del 31 dicembre 2010  a firma della  Ministra – On.le Mariastella Gelmini –  con cui si forniscono le linee guida in ordine alla stipula dei nuovi contratti  per l’acquisto di servizi di pulizie ed altre attività ausiliare da effettuarsi da ciascuna delle Istituzione scolastica  il cui organico risulta parzialmente accantonato per effetto dell’abbattimento del 25% rispetto all’organico del personale ATA.

Questo vergognoso progetto che il MIUR intende portare avanti, più o meno in accordo con i consorzi delle aziende appaltatrici e con il vergognoso e complice silenzio assenso di cgil, cisl e uil,  ha lo scopo di attestarsi per la prosecuzione degli appalti per il 2011 da ritenersi in stretta relazione alla riduzione dei finanziamenti  operati poiché essi sono calcolati non più sul numero effettivo degli ex-lsu nelle ditte ma sulla spesa equivalente agli abbattimenti del 25% degli organici relativi al personale ATA. 

 

Con la direttiva in parola, in sintesi,  il MIUR per continuare nel programma della esternalizzazione dei servizi dispone:

a)      la chiusura degli attuali appalti  a giugno 2011 (fine anno scolastico);

b)      mettere in fermo i lavoratori per luglio e agosto - a casa senza stipendio (forse con qualche ammortizzatore sociale che verificheranno con il ministero del lavoro)

c)      dare alle singole Istituzioni scolastiche, per l'anno scolastico 2011-2012, la facoltà di effettuare gli appalti provvisori in regime di cottimo fiduciario cioè a trattativa privata per singola scuola peraltro sulla base delle risorse decurtate, per cui al ribasso; 

d)      bandire e concludere una gara CONSIP,  secondo l’accordo di collaborazione  stipulato nel mese di marzo 2010 tra MIUR e la stessa CONSIP,  che dovrebbe entrare in vigore a partire dall'anno scolastico 2012-2013.

 

Di conseguenza ne deriva che  ciascuna Istituzione scolastica, destinatari della risorsa finanziaria in ordine all’organico ATA definito dall’USR,  provvede all’indizione e alla  gestione della procedura di gara secondo quanto stabilito nel capitolato tecnico – QUALE !!!!!!- riguardante le attività di pulizie definito dalla Direzione Generale MIUR.

 

“QUESTO IN TERMINI SINTETICI LO SCENARIO PROSPETTATO”

Ma in tutto questo i lavoratori ex lsu/ata dove  sono?  per cui  viene lecito chiederci:

-       dove e come vengono considerati gli oltre 14.000 lavoratori exLSU che dal 2001, per effetto della esternalizzazione del lavoro voluto dalle Istituzioni con la complicità dei sindacati confederali, espletano le attività lavorative proprie in queste Istituzioni scolastiche?

-       quale prospettiva occupazionale si potrebbe  riservare ai lavoratori se alle Istituzioni scolastiche è data facoltà di bandire gare a ribasso sulla scorta delle risorse assegnate  le cui economie derivati dall’aggiudicazione dell’appalto rimangono a  disposizione della medesima scuole?

 

 

Questo è il  progetto. Sicuramente gli effetti saranno disastrosi e contro il quale i lavoratori TUTTI , al di là delle sigle sindacali di appartenenza, dovrebbero farsi parte attiva aderendo alle iniziative di protesta per:

 

DIRE UN FORTE NO AI TAGLI E ALLE ESTERNALIZZAZIONI.

- PER L’INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO E  L’ASSUNZIONE DEGLI EX LSU NEI RUOLI ATA

 

MARTEDI’ 15 febbraio SCIOPERO LAVORATORI exLSU/ATA

Manifestazione Provinciale  –  presidio e sit-in sotto la

PREFETTURA DI BENEVEBNTO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni