AVVIATE NUOVE PROSPETTIVE PER RIDARE DIGNITA' AI LAVORATORI DEI CONSORZI DI BACINO DELLA CAMPANIA

Il 12 settembre 2016 si parte con i percorsi di riqualificazione professionale

Napoli -

Il giorno 31 del mese di agosto, in prosieguo degli incontri tenutesi in data 16, 18, 22 e 24 agosto 2016 laddove si sono affrontate e discusse le problematicità riscontrate inerente i percorsi formativi  per le riqualificazioni professionali nei confronti dei lavoratori dei consorzi dibacino della Campania, si è tenuto un incontro presso la regione campania a cui hanno pertecipato oltre che tutte le OO.SS, il Direttore Generale Dott.ssa Maria Antonietta D'Urso ed i Funzionari  Matteo Morra, Salvatore D'Orso e Filiberto Flores del settore Dipartimento Formazione Lavoro della stesa regione Campania.

 

Dopo ampia ed approfondita discussione in ordina ai diversi punti critici che avevano caratterizzato le precendi riunioni - criterio della residnza, status giuridico rivestito dai lavoratori, composizine delle aule in altre province,  ettc.,  le parti presenti al tavolo - Sindacati e funzionari della regione - hanno condiviso che tali percorsi formativi  partiranno, per tutti coloro che si sono registrati in piattaforma entro le ore 24.00 del 29 Agosto u.s., il giorno 12 settembre e che la composizione delle aule avverra sulla base della prossimità della residenza e per ogni ambito provinciale, laddove il criterio precedentemente adottato ai fini della composizione delle aule, ovvero del profilo professionale rivestito, è stato considerato quale criterio secondario tenuto conto che esso costituisce solo elemento di arricchimento di competenze e non gia quale conferimento di nuovo e/o diverso profilo professionale, in quanto tale percorso non presuppone variazioni delle categorie contrattuale dei lavoratori nei confronti dei quali viene fatta formazione né modifica lo status giuridico, professionale ed economico così come certificato dagli elenchi prodotti ai sensi dell'art. 44, comma 2 della legge regionale 26 maggio 2016 n. 14 e di cui a benevento sono stati certicicati in prefettura il 22 Agosto u.s..


Tale assunto ha permesso di superare, in particolare ed anche  per i lavoratori dei consorzi di Benevento,  le criticità precedentemente emerse circa la composizione della aule consentendo, per questi lavoratori, l'espletamento dei corsi a Benevento, avendo la Regione requisito spazi disponibili esistenti nelle strutture regionali presenti in Benevento.


Quanto discusso e convenuto appare, pertanto,  per le scriventi OO.SS elemento importante e concreto sia per il superamento delle criticità rappresentate circa l'espetamento dei corsi, che per la  ripresa di un percoso che deve vedere la ricollocazione di tutti quei lavoratori dei consorzi della campania che sino ad  oggi hanno dovuto scontare scelte politiche e amministrative sbagliate con aggiunte di criticità, disagi e defezioni non, certamente, ascrivibili, ai lavoratori e alle  loro volonta.

 

Rimane di estrema importanza anche l'elemento della dichiarazione da rendere, a norma di legge, da ogni lavoratoren nel momento di inizio corso, laddove dovrà autocertificare e attestare il possesso dei requisiti posseduti e nel caso di dichiarazioni false o  mendaci  è  passibile di denunce all'autorità giudiziaria da parte della regione atteso che gli Uffici regionali competenti provvederanno ad effettuare le opportune verifiche sul 100% delle dichiarazioni rese atte a garantire la regolarità dello svolgimento dei  corsi.


Le scriventi OO.SS. continueranno a seguire   tutto il processo in atto ritenendo di aver dato, anche in questo scorcio di tempo,  notevole ed incondizionato contributo finalizzato nel ridare nuove speranze e prospettive di lavoro e di vita per tutti quei lavoratori che hanno dovuto subire ogni vessazione ed ogni tipo di  ingiustizia.

Federazione USB Benevento