LICENZIATI I LAVORATORI DEI CONSORZI DI BACINO DI BENEVENTO

USB CHIEDE LA CONVOCAZIONE DI UN TAVOLO INTERISTITUZIONALE PRESSO LA PREFETTURA DI BENEVENTO

Benevento -

                                                                       AL PREFETTO DI BENEVENTO 

AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA 

  ALL’ASSESSORE REGIONALE ALL’AMBIENTE   

       AL COMMISSARIO STRAORDINARIO  PROVINCIA DI BENEVENTO

AI COMMISSARI LIQUIDATORI DEI CONSORZI DI BACINO BN1, 2  e 3 

AI  SINDACI  DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI BENEVENTO

 

 

Oggetto: Richiesta di Convocazione urgente - tavolo Interistituzionale presso la Prefettura di Benevento - Problematiche occupazionali, lavorative e stipendiali Lavoratori  dei Consorzi di Bacini BN1, 2 e 3 di Benevento. - Attuazione Legge Regionale n. 5 del 24/01/2014 pubblicata sul BURC n. 7 del 27/01/2014-.

Come  è noto,  con la Legge Regionale n. 5 del 24 gennaio 2014 - pubblicata sul BURC n. 7 del 27/01/2014 – concernente il “Riordino del ciclo integrato dei rifiuti”  si dovrebbero attuare le misure urgenti e necessarie per il superamento delle criticità relative ai rifiuti e alle problematiche afferenti i lavoratori dei Consorzi di bacino e tra questi, in particolare, i lavoratori de Consorzi di Benevento – BN 1, 2 e 3 – i quali ultimi  stanno vivendo una condizione di estrema criticità per le questioni note a tutti.

La legge regionale sopra citata ricomprende tempistiche, modalità e obiettivi da mettere in atto volti al superamento di tutte le criticità sin’ora riscontrate, laddove i lavoratori dei predetti Consorzi si vedrebbero, finalmente,  realizzare  le prospettive occupazionali, lavorative e stipendiali, precluse da circa quattro anni.

In tutto questo e  nonostante la normativa vigente, i Commissari Liquidatori dei predetti Consorzi hanno attuato una serie di iniziative che, nei fatti concreti, NON hanno permesso alcuna attività lavorativa, se non quella dell’avvio delle procedure di licenziamento.

In questa fase attuale e nonostante la legge Regionale ora vigente, il Commissario Liquidatore del Consorzio BN1, con comunicazione prot. 04 del 14/02/2014 e comunicazione prot. n. 67 del 24/02/2014, informava le Istituzioni e le OO. SS., tra cui la scrivente O.S. USB, di aver provveduto ad intimare i licenziamenti di TUTTI i lavoratori  per cessazione di attività.

Per quanto sopra, la scrivente O.S. USB – Federazione Provinciale di Benevento – ritenuto che l’avvio dei procedimenti di licenziamenti intimati ai lavoratori dai Commissari ed ora  dal Commissario del BN1, cozzano con gli  enunciati riferibili alla normativa vigente, in tema di rifiuti in Campania, ed in particolare alle previsioni contenute nella Legge Regionale da poco emanata, più segnatamente negli Artt. 1, 2, 4, 5 e  9, con particolare riguardo all’ artt.  12 - Gestione post-operativa delle discariche e dei siti di stoccaggio – in capo alla Provincia ed ora agli ATO e all’art. 13 - Personale dei Consorzi di Bacino – laddove, almeno per quanto è dato sapere,  NON sono state attuate alcune delle procedure per l’utilizzo, l’assegnazione e trasferimento delle unità di personale dei Consorzi, agli affidatari dei servizi di gestione dei rifiuti, anche per l’espletamento della attività di cui al 3° capoverso dello stesso art. 13,

CHIEDE

la Convocazione urgente di un tavolo Interistituzionale presso la PREFETTURA  di Bn, con le Istituzioni in indirizzo,  al fine di porre in essere ogni aspetto concreto volto al superamento delle annose criticità che hanno caratterizzato i  lavoratori ed il sistema rifiuti  tenuto conto, tra l’altro,  che  tali criticità oggi si sono ulteriormente acuite per effetto  dei licenziamenti intimati laddove NON si intravedono prospettive per un ritorno alla normalità nella gestione dei rifiuti riconsiderando, nella ripresa delle attività lavorative, i lavoratori dei Consorzi  secondo i dettami normativi ed agli enunciati della legge regionale in oggetto.

Federazione USB Benevento