Serve una risposta immediata e concreta anche nella nostra realtà territoriale per contrastare le scelte operate dal governo Monti in nome della spending review

NO AI TAGLI ED AI LICENZIAMENTI - LA RABBIA DEI LAVIORATORI IN PIAZZA

GIOVEDI’ 12 GIUGNO 2012 PRESIDIO E SIT-IN SOTTO LA PREFETTURA A BENEVENTO

Benevento -

Nel pomeriggio di ieri, - 04/07/2012 -  si è riunito il Coordinamento Provinciale USB convocato per affrontare e discutere, nei suoi dettagli, la portata dei provvedimenti adottati e quelli che nell’immediato futuro saranno adottati dal governo Monti, avendo particolare riguardo alle ricadute  sul sistema socio – economico della nostra realtà provinciale.

Il coordinamento provinciale nell’ analizzare dettagliatamente  i provvedimenti governativi adottati con particolare a  quelli da che a breve saranno adottati e che in queste ore sono all’esame del governo, ci ha indotto a ritenere urgente e improcrastinabile l’attivazione di iniziative di protesta, in quanto, con l’emanazione di tali provvedimenti si avranno effetti devastanti sulla nostra provincia la quale, tra l’altro, essendo la più piccola per densità abitativa è sottoposta politicamente ed economicamente alla linea egemonica delle altre province della Campania.

Le concrete preoccupazioni che echeggiano tra i lavoratori – tutti – accomunate dal dilagare di una  precarietà diffusa, senza voler considerare l’altro elemento drammatico riguardane la forte disoccupazione che è stato da sempre, nella nostra realtà, un elemento dominante e al quale la politica del non fare e priva di un qualsiasi piano organico, strategico e di sviluppo socio-economico, non è riuscita mai a porvi rimedio, oggi si manifestano nella loro interezza, soprattutto in seguito ai provvedimenti emanati ed emananti che aggrediscono: Scuola, Sanità, Trasporti, Pubblica Amministrazione, Acqua; Ambiente; Territorio, etcc..

Poiché la USB occupa un segmento importante e rilevante della realtà sociale anche nella nostra provincia impone a tutti noi, oggi più che mai, di assumere atteggiamenti di rappresentazione politico e sociale che siano di  opposizione e contrasto rispetto alle scelte politiche e governative operate, raccogliendo quel malcontento che sta divenendo sempre più crescente.

La rabbia che i lavoratori hanno espresso in questo periodo, anche dopo lo sciopero generale del 22 giugno, avendo aderito alle tante  iniziative messe in campo dalla USB, è rivolta  contro il Governo ed  i partiti che lo sostengono, ma anche contro  CGIL, CISL UIL , UGL e sindacati autonomi, che hanno firmato l’accordo   del 3 Maggio scorso che ha dato il via libera all’emanazione dei primi due decreti sulla  spending review.

Noi non accettiamo questi primi due decreti, ne  aspetteremo passivamente il già annunciato terzo decreto, per cui è stato deciso di continuare con iniziative e  azioni di protesta,  attivando nella nostra realtà provinciale una prima giornata di protesta che si svolgerà:

GIOVEDI’ 12 LUGLIO  2012 - ore 10.00 con

MANIFESTAZIONE PROVINCIALE  DEI LAVORATORI

Pubblici e Privati, dei precari exLSU della scuola , dei precari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, dei LSU, dei Somministrati

e PRESIDIO  e SIT-IN  PRESSO LA PREFETTURA DI BENEVENTO

 

Nell’ambito della manifestazione, oltre che a richiede un incontro con il Prefetto per meglio argomentare le problematiche oggetto della protesta, sarà lanciato l’appello alla partecipazione di tutte  quelle realtà politiche e sociali, movimenti, singoli cittadini,  per la costruzione di un Comitato di lotta provinciale che sia di contrasto alle scelte governative, i cui effetti si acutizzeranno ancor di più nella nostra realtà territoriale

Federazione USB Benevento